Cartucce di inchiostro e toner a buon mercato

|

Spedizione GRATUITI* a partire da 60 € (spedizione standard 4,95 €)

Come risparmiare sulla sublimazione

Come risparmiare sulla sublimazione

Ogni momento è buono per risparmiare qualche euro, quindi fate attenzione. Sono molti i dettagli che contribuiscono ad aumentare i costi del processo di sublimazione: scegliere i materiali giusti, mantenere pulite le testine della stampante o non sprecare energia (la bolletta dell'elettricità non è poi così dispendiosa). Come sapete, la sublimazione, molto in voga per la personalizzazione di abiti e oggetti grazie alla sua semplicità ed efficacia, richiede un investimento iniziale e alcune spese che si mantengono nel tempo (carta, inchiostro ed elettricità). C'è un modo per ridurre i costi mantenendo la qualità dei risultati?

Si può risparmiare quando si sublima?

Sebbene ci siano spese inevitabili quando si esegue un lavoro di sublimazione, ci sono cose che possiamo considerare per non buttare via i soldi. In primo luogo, di cosa abbiamo bisogno per sublimare? Una stampante, inchiostro a sublimazione, carta a sublimazione, un ferro da stiro e, naturalmente, l'oggetto o l'indumento da stampare. Dobbiamo pensare a cosa vogliamo sublimare e a quale sarà il nostro volume di produzione. In base a ciò, non compreremo, ad esempio, un ferro da stiro multifunzione se vogliamo solo sublimare le tazze.

È inoltre fondamentale tenere conto delle caratteristiche che devono avere i materiali sublimabili per evitare di acquistare 50 magliette che alla fine non servono a nulla. Ricordate che, nel caso dei tessuti, questi devono essere prevalentemente in poliestere ed è preferibile che siano bianchi, altrimenti i colori risulteranno alterati. Se intendiamo sublimare tazze, ceramiche o qualsiasi altro prodotto non tessile, è necessario che abbiano sempre un rivestimento in poliestere.

La corretta manutenzione della stampante, della lastra e della carta è essenziale anche per prolungarne la vita e non sprecare energia o inchiostro. Come si deve fare? Non preoccupatevi, ve lo spiegheremo.

Trucchi per risparmiare sulla sublimazione

Una volta che avete la stampante e la piastra di trasferimento, i costi ricorrenti saranno l'inchiostro e l'elettricità. Ma prima di passare a spiegarvi come potete risparmiare su entrambi, ricordate che una scarsa manutenzione della stampante o della lastra può danneggiarle prima del tempo e quindi dovrete acquistare nuove apparecchiature. Qualsiasi stampante a getto d'inchiostro è adatta alla sublimazione, ma si tenga presente che se si utilizza la stampante con l'inchiostro normale anziché con quello a sublimazione, non sarà più adatta alla sublimazione.

Per quanto riguarda la lastra, evitare di danneggiarla pulendola regolarmente e prevenendo l'accumulo di inchiostro. Inoltre, se invece di posizionare l'oggetto o l'indumento da sublimare al centro della lastra, lo si posiziona in uno degli angoli, con il tempo questo causerà un'usura che sbilancerà la guida.

E non dimenticate la carta, anche se si tratta di un prodotto economico non dovete gettarlo ovunque e lasciarlo rovinare. Conservare il prodotto nella stessa confezione in cui è stato acquistato e in un luogo asciutto, lontano da umidità e fonti di calore che potrebbero danneggiarlo.

Risparmiare inchiostro

  • Optate per gli inchiostri sublimatici compatibili, molto più economici di quelli venduti dalle marche di stampanti e con risultati altrettanto buoni. Su Webcartuccia troverete PixColor, il marchio con il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato.
  • Molte volte la stampante espelle più inchiostro di quello che la carta può assorbire e, quindi, viene sprecato. Per evitare questo problema, è necessario regolare il limite di inchiostro nel driver di stampa. Per determinare esattamente a quale percentuale impostare il limite senza perdere qualità, dobbiamo prima stampare un modello di prova.
  • Non spegnere e accendere la stampante in continuazione, non solo consuma più energia, ma attiva anche il processo di pulizia automaticamente a ogni avvio, consumando inutilmente inchiostro.

Risparmiare energia elettrica

Sia la stampante che la macchina da stampa consumano energia, ma ci sono alcune cose che si possono fare per evitare di farsi venire un infarto quando arriva la bolletta.

  • Pianificate il vostro lavoro e, come abbiamo detto nel punto precedente, non spegnete e accendete la stampante più volte nello stesso giorno.
  • Le stampanti più recenti sono dotate di sistemi di risparmio energetico. Se il vostro computer è dotato dell'opzione inibizione, attivatela. Consuma meno energia e si attiva solo quando è il momento di stampare.
  • La pianificazione è essenziale anche quando si usa la piastra. È meglio non accenderlo e spegnerlo continuamente, perché consumerà più elettricità per raggiungere la giusta temperatura. Tuttavia, quando non lo si utilizza, spegnerlo e staccare la spina.
  • Infine, e questo consiglio vale per tutti i settori, analizzate la vostra bolletta in modo da non avere più energia contratta di quella necessaria. Questo significherebbe un assurdo sforamento dei costi su ogni bolletta.

Ultimi articoli / ¡Presta atención, hombre!